History

 

The Centro Tradizioni Popolari (Folklore Centre) is an organisation under the auspices of the Province of Lucca Authority tasked with the preservation, promotion, utilisation and study of and research into the demographic, ethnological and anthropological culture of the Lucca region. The Centre organises, coordinates and promotes initiatives relating to folklore and manages a library of specialist publications and works relating to this field, as well as its own publications. The Folklore Centre Association was founded in 1979 through the offices of the Province of Lucca and of a well-known folklore scholar from Lucca, Gastone Venturelli, holder for many years of the chair of the History of Folklore at the University of Florence. Other members of the Association, in addition to the Province of Lucca, are a number of mountain towns and communities in the Province. In 1997, the Province of Lucca, in agreement with the member Mountain Towns and Communities, converted the Association into an Institution as defined in Italian Law 142/90.

 

La storia del Centro

Il Centro per la Raccolta, lo studio e la valorizzazione delle Tradizioni Popolari della Provincia di Lucca nasce nel 1979 per iniziativa di Gastone Venturelli, docente di Storia delle tradizioni popolari all’Università di Urbino. La lunga denominazione contiene le ragioni della sua nascita e degli scopi che si prefigge: la raccolta, anzitutto dei documenti della tradizione e la loro valorizzazione.

 

Fra la fine degli anni Settanta e la prima metà degli anni Ottanta in tutta Italia gli enti pubblici intraprendono un rapporto proficuo con gli studiosi delle discipline demo-etno-antropologiche per una rivalutazione del territorio e dei prodotti culturali che ciascuna realtà esprime. Gli indirizzi della politica culturale della Regione Toscana già da alcuni anni prevedono la salvaguardia delle “permanenze” come dato fondamentale e quindi la restituzione alle varie realtà delle comunità locali delle conoscenze acquisite.

La valorizzazione, che si era voluto fortemente sottolineare, si poneva come un completamento della raccolta e dello studio – attività comunque svolte all’interno del Centro al fine di far riconoscere la pari dignità della cultura popolare con quella cosiddetta “alta” – nell’intento di offrire al territorio la possibilità di riflettere sulla propria produzione culturale.

 

Il passaggio da Associazione a Istituzione a Servizio Culturale

Come già detto il Centro Tradizioni Popolari nasce nel 1979 per volontà della Provincia di Lucca e di alcuni Comuni e Comunità Montane. Nel 1997 la Provincia – d’intesa con i Comuni e le Comunità Montane associate – lo trasforma da Associazione in Istituzione – Centro Tradizioni Popolari, ai sensi della L. 142/90. -The Centre thus became the institution’s executive body tasked with the preservation, promotion, utilisation and study of and research into the demographic, ethnological and anthropological culture of the Lucca region. In 2012, due to the difficult financial situation affecting the Local Authorities and in order to reduce costs by optimising services, the Institution was also wound up and the work of the Folklore Centre transferred directly to the Province of Lucca Department of Culture.-